Buon Natale

Ci avviciniamo a questo Natale con molti dubbi su come potremo celebrarlo e non sappiamo chi ci sarà consentito o vietato vedere. Certo è che i riti del Natale, quelli pagani e quelli religiosi, ci stanno venendo incontro e temiamo di correre il rischio di subire o di far scorrere questo tempo senza aver incontrato il Signore.

Portiamo con noi un anno faticoso, dove insieme alla malattia abbiamo vissuto anche tempi di preghiera e di meditazione.

La nascita di un bambino trasforma un uomo in padre e una donna in madre; la nascita di un bambino trasforma la coppia in famiglia ed in genitori, trasforma gli spazi, trasforma la casa, la rende accogliente e più adatta alle sue necessità. Con la nascita di un bambino facciamo spazio nel nostro cuore, nel nostro tempo, nella nostra vita.
La nascita di un bambino è rivoluzione. Serviva un Dio bambino per colmare la distanza tra il nostro cuore e l’amore di Dio, serviva un Dio bambino per mostrarci tutta la nostra fragilità di uomini. Questa fragilità ci permette di prenderci cura della nostra umanità, allargando il nostro sguardo alle sorelle e ai fratelli.  Apriamo le braccia e lasciamoci trasformare da questo Natale 2020, tocchiamo e abbracciamo tutti coloro che ci è possibile, sorridiamo e ascoltiamo tutti, anche a distanza, anche on line, diamo segni di speranza perché il Signore della vita dalla culla ci attende tutti a braccia spalancate!

A nome di tutta l’equipe regionale auguriamo a tutte le coppie e ai CS della NOA un sereno e felice Natale.

Ivano e Laura MALPANGOTTI (Coppia Responsabile Regionale)